Validazione frequenze HGI/ICD

Vado ad illustrarvi come con due misure indirette ho individuato la frequenza del nostro IK1HGI e di IK1ICD, entrambi dalle parti di Novara.

Siccome domenica 13/5/07 sarei passato dalle loro parti mi sono attrezzato con un registratore a cassette che avrei accoppiato "via aria" all'altoparlante dell'FT817.

Il giorno prima ho registrato il riferimento, I1YRB, che sappiamo essere a 28322000. Ho cosi' valutato lo scostamento del mio RX che e' munito di TCXO (+21 Hz circa) e la validita' del registratore/riproduttore che non variasse la velocita' di rotazione del nastro tra REC e PLAY.

In viaggio monitoravo 28322 (sintonizzato a 28321.00 USB), quando, subito dopo lo svincolo di Galliate ho sentito un paio di battimenti nell'auricolare. Credo fosse sull'attraversamento di via Monte Nero, ma era ancora notte. Mi sono fermato in piazzola di sosta (pulendo un po' i dischi e le pastiglie dei freni...).

Ho sfilato l'auricolare e registrato l'audio per una analisi piu' accurata nei giorni successivi. Vado a presentarvi il risultato.

Data/ora dell'ascolto: 13/05/2007, 0400UTC

Secondo l'analisi spettrale della traccia audio e il confronto con la registrazione di I1YRB concludo che in quel momento:
  • IK1ICD era a 28321870 con una manipolazione a fringuello
  • IK1HGI era a 28322280
Ma nella registrazione c'e' altro, che ho notato solo ora: sembra che ci sia un altro segnale intelligente la' in mezzo! Si, sembrano proprio due linee in QRSS3, vicino a 28322080 Hz: secondo la nostra tabella cio e' compatibile con Giorgio IS0GSR! Poi ho interrotto la registrazione.  :-( 

Secondo lo screenshot di Antonio HGI il suo beacon sembra distare 250 Hz da ICD, e, anche se la mia misura della frequenza assoluta fosse sbagliata, non puo' esserlo il "delta" rilevato di 410 Hz: uno dei due ha dei grossi problemi di stabilita' nel tempo. Forse una scarsa coibentazione termica? Troppa sensibilita' alle escursioni di temperatura giorno/notte?